Richieste Extra Bando

Oltre ai progetti proposti attraverso i Bandi di Erogazione con scadenza, la Fondazione Carivit prevede la possibilità di richieste extra-bando per iniziative ed interventi di minore ampiezza e di maggiore definizione rispetto a situazioni collegate a specifiche caratteristiche di localizzazione nel rispetto comunque di criteri di ampia trasparenza e sulla base di motivazioni connesse a necessaria tempestività ed adeguatezza dell’azione proposta.

Per l’anno 2024 tale procedura riguarda iniziative di carattere non commerciale ideate e realizzate da terzi nel territorio della Provincia di Viterbo e che non rientrino negli ambiti di intervento previsti dai Bandi di Erogazione con scadenza, purché risultino coerenti con gli obiettivi programmatici e le aree di intervento della Fondazione.

Le risorse messe a disposizione per complessivi € 100.000,00 verranno ripartite tra i vari soggetti beneficiari e sono determinate sulla base delle disponibilità indicate nel DPP 2024.

SETTORI E STANZIAMENTI:
ARTE, ATTIVITA’ E BENI CULTURALI
Saranno privilegiate le richieste riguardanti: manifestazioni, piccole rassegne letterarie, musicali, teatrali ed espositive, convegni, incontri e iniziative editoriali volte alla valorizzazione di studi e ricerche sul patrimonio storico-artistico e culturale locale.
Stanziamento € 50.000,00.

Educazione, istruzione e formazione
Saranno privilegiate le richieste riguardanti concorsi, convegni, rassegne scientifiche, acquisto di attrezzature e sussidi didattici.
Stanziamento € 30.000,00.

Volontariato, filantropia e beneficenza
Saranno privilegiate le iniziative incentrate sulle problematiche connesse a fenomeni di esclusione sociale quali forme di dipendenza, disabilità, disagio giovanile, disagio delle classi anziane e difficoltà di integrazione.
Stanziamento € 20.000,00.

Il finanziamento richiesto, in aderenza al principio di sussidiarietà proprio dell’operare dell’intervento della Fondazione, non potrà superare il 70% dell’ammontare previsto per la realizzazione dell’iniziativa medesima, per un importo massimo del contributo assegnabile di € 3.000,00.

CRITERI DI AMMISSIBILITÀ E DI VALUTAZIONE
Le domande potranno venire presentate nel corso dell’esercizio 2024 e dovranno riguardare esclusivamente iniziative non avviate al momento dell’inoltro della domanda di contributo e che avranno comunque attuazione entro l’esercizio 2024.
I soggetti ammissibili al contributo sono quelli indicati all’art. 4 commi 1, 2 e 3 del Regolamento di erogazione dell’Ente mentre ne sono esclusi i soggetti di cui all’art. 4 comma 4 del medesimo Regolamento.
Nel caso dei Comuni è necessario unire alla domanda la delibera di approvazione dell’iniziativa che si intende realizzare da parte della Giunta Comunale.

Non sono ammesse le domande per progetti che risultano essere stati esclusi da altri bandi di erogazione della Fondazione.

Le domande presentate saranno oggetto di:
• verifica sotto il profilo formale;
• valutazione di merito;
• valutazione dei precedenti rapporti intercorsi con la Fondazione.

Le iniziative proposte saranno esaminate preliminarmente, a cura dell’Ufficio, sotto il profilo della correttezza formale, ossia della conformità con quanto previsto nell’apposito modulo di domanda: beneficiari e tipologie di intervento ammissibili, completezza e regolarità della documentazione richiesta, rispetto dei termini.
Verranno escluse, le domande che a seguito della verifica preliminare risulteranno:
• non complete dei documenti e delle informazioni richieste;
• il cui contenuto risulti non conforme con le tipologie di intervento e con i beneficiari ammissibili;
• le cui attività siano già iniziate o concluse prima della presentazione della domanda.
In caso di carenze di ordine formale di minor rilievo la Fondazione potrà richiedere di provvedere alla relativa integrazione affinché l’istanza possa essere valutata nel merito.
Per quanto concerne la valutazione di merito, a questa provvederà il Consiglio di Amministrazione considerati i seguenti elementi:
• coerenza del progetto con gli obiettivi programmatici e le aree di intervento della Fondazione;
• sostenibilità (tecnica e finanziaria) dell’iniziativa da parte del soggetto richiedente;
• il grado di interesse e le ricadute di ordine sociale ed economico che l’iniziativa è in grado di poter assicurare nel territorio;
• l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti all’iniziativa al fine di ampliare gli obiettivi ed ottimizzare i risultati;
• valutazione dei precedenti rapporti intercorsi con la Fondazione.

L’assegnazione dei contributi avverrà ad insindacabile giudizio della Fondazione.

Per eventuali informazioni contattare il numero 0761/34.42.22 o scrivere all’e-mail: segreteria@fondazionecarivit.it.

Gli interessati potranno presentare le domande di contributo alla Fondazione Carivit compilando la modulistica online